Il Progetto è curato dal Circolo Camilo Cienfuegos dell'Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba. L’Associazione è nata nel 1961 nel momento dell'aggressione degli Stati Uniti a Playa Girùn per solidarietà con la Rivoluzione Cubana.L'Associazione Nazionale coordina l'attività degli 80 Circoli che la compongono e di cui fanno parte circa 5.000 iscritti. L'obiettivo prioritario dell'Associazione attualmente è quello di continuare la lotta contro l'illegale blocco economico, culturale e finanziario che gli Stati Uniti impongono da trentotto anni a Cuba. Il blocco è stato condannato per nove volte consecutive dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite - l’ultima votazione del 9 novembre 2000 ha registrato 167 voti a favore di Cuba, 3 contro e 4 astenuti dal Parlamento Europeo, dall'Organizzazione degli Stati Americani, dal Parlamento Latino-Americano, dai Paesi Non Allineati, dal Papa, dalla Conferenza dei Vescovi Cattolici Cubani e da centinaia di Istituzioni Internazionali. La solidarietà con Cuba si esprime su più linee, tutte ugualmente importanti: l'informazione sulla situazione e sulle cause che hanno prodotto lo stato di difficoltà economica a Cuba, mediante la partecipazione a dibattiti, conferenze, pubblicazione di documenti e libri, esposizione di mostre, incontri. I tradizionali mezzi di comunicazione, infatti, offrono un'informazione distorta o addirittura tacciono su questo argomento la raccolta di fondi e di materiale da inviare a Cuba.